Navigation
Account

Guida Vini

Torna alla Pagina Precedente
Scheda Tecnica

Informazioni aggiuntive

Annata

2012

Colore

Denominazione

BAROLO DOCG

Gradazione

14,5

Tipo di Uva

nebbiolo 100%

Tipologia

Fermo

Zuccheri

Secco

Recensioni (0)

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni.

Fai la prima recensione “BAROLO DOCG BRICCO FIASCO 2012”

Vini Correlati

Quick View

Barbaresco DOCG Riserva 2012

Vigneti: Vecchie vigne nel Comune di Neive Vitigno: Nebbiolo Vinificazione: Vendemmia manuale intorno a metà ottobre. Fermentazione e macerazione tradizionali di circa 20 giorni. Maturazione di almeno 36 mesi in fusti e botti di rovere francese e affinamento di almeno 16 mesi in bottiglia. Epoca di beva: Da 5 a 12 anni dalla vendemmia; le annate migliori possono riservare piacevoli sorprese anche ben oltre i 12 anni. Temperatura di servizio: 18-20 °C Il Barbaresco Riserva è ideale con i secondi saporiti di carne rossa della tradizione piemontese, selvaggina e con formaggi a lunga stagionatura. VAI ALLA SCHEDA DELLA CANTINA
Quick View

BAROLO DOCG MARGHERIA 2012

Nel 2004 Luigi decise di affinare parte di questo Cru in botti grandi: opera ineccepibile. Da lì il Margheria trae da se stesso il meglio. Aromi complessi, frutti neri, liquirizia e spezie nel tipico stile di Serralunga. Energico. I tannini incorniciano la struttura dando densità e profondità al vino. Minerale, terroso, sapido. Impressionante.
Zona di produzione: Varietà: Denominazione: Superficie vigneto: Esposizione ed altitudine: Terreno: Sistema di allevamento: Età media delle viti: Vasche di fermentazione: Vinificazione: Affinamento: Produzione media:
Serralunga d'Alba Nebbiolo 100 % D.O.C.G. 1,9 ettari Sud, 370 m s.l.m. Argilloso con marne tufacee Guyot, 4.300 piante per ettaro 50 anni Rotofermentatori 22 giorni, 31 °C 28 mesi in botti grandi 8.100 bottiglie, 520 magnum, 60 doppi magnum
Quick View

Barbera d’Alba DOC Superiore I Patriarchi 2015

Vigneti: Fausoni e San Cristoforo - Comune di Neive Vitigno: Barbera Vinificazione: Vendemmia manuale a inizio ottobre. Fermentazione con macerazione tradizionale di 8-10 giorni. Maturazione di almeno 12 mesi in botti e barriques di rovere francese. Epoca di beva: Tra 2 e 6 anni dalla vendemmia. Temperatura di servizio: 16-18 °C Molto versatile, è ideale con antipasti saporiti, primi tradizionali, secondi di carne e formaggi di media stagionatura. VAI ALLA SCHEDA DELLA CANTINA
Quick View

LANGHE DOC NEBBIOLO 2014

VIGNETO:  cru BRICCO BOSCHIS nebbiolo e nebbiolo da Barolo 100% Map.3 Par. n° 108p, 181p, 188p. vigna San Giuseppe (parte) Map.3 Part. n° 197, 198, 204p, 206p, 254, 255p, 256.       ha: 3.32    Giacitura: collina      Esposizione: Sud-Est, Sud, Sud-Ovest   n° di viti: 14.631 Produz. Media: 15000 bts OPERAZIONI IN VIGNA:  allevamento a Guyot con 8-10 gemme per capo a frutto. Interventi con solfato e ossido di rame (contro la “Pernospora) e zolfo in polvere di cava (contro Oidio). Non si fanno trattamenti con insetticidi, pesticidi o altri prodotti chimici di sintesi. Diradamento N. 2 grappoli: al’invaiatura (cambiamento di colore) nella seconda – terza decade di agosto e in pre-raccolta. Vendemmia (a mano): dal 2 al 28 Ottobre. OPERAZIONI DI CANTINA: diraspatura delle uve di Nebbiolo da Barolo, fermentazione a temperatura controllata a 29° C massimo, macerazione a cappello semisommerso con follature in vasche orizzontali per 20-35 giorni secondo l’annata. Invecchiamento di 15-18 mesi, in botti di rovere di Slavonia da 10-20-30-50-80-100 HL e almeno 6 mesi di affinamento in bottiglia coricata. ABBINAMENTI GASTRONOMICI: si abbina molto bene con antipasti di prosciutto, salame, carne cruda (Albese) e vitello tonnato, con pasta, secondi di carne rossa in generale, con formaggi stagionati. VAI ALLA SCHEDA DELLA CANTINA
Quick View

DOLCETTO d’ALBA vigna SCOT 2016

VIGNETO: SCOT Dolcetto 100 % Mappale n° 3 Part. n° 174, 175, 177.   ha: 2.31 Giacitura: collina    Esposizione: Est Sud-Est    Anno medio d’impianto: 1979  n° di viti: 11.508     Produzione media: 16900 bottiglie OPERAZIONI IN VIGNETO: potatura a Gujot con capo a frutto di 5 gemme. Inerbimento spontaneo totale. Interventi di solfato e ossido di rame (contro peronospora) e zolfo di cava in polvere (contro oidio). Nessun trattamento con insetticidi, acaricidi o altri prodotti chimici di sintesi. N° 1 diradamenti grappoli all’invaiatura (seconda-terza decade di Agosto). Vendemmia (manuale): dal 12 al 28 di Settembre OPERAZIONI DI CANTINA: diraspatura delle uve, fermentazione a temperatura controllata a 25° C massimo, macerazione a cappello semisommerso con follature in vasche orizzontali per 3 giorni. Affinamento di 8 mesi in vasche di cemento e 3 mesi in bottiglia coricata. ABBINAMENTI GASTRONOMICI: trova la migliore collocazione a tavola, con antipasti di prosciutto, insaccati, carne cruda all’albese e vitello tonnato, con i primi di pasta e pizza, con secondi di carne rossa in generale, con formaggi a grana dura o  stagionati. VAI ALLA SCHEDA DELLA CANTINA
Quick View

BARBERA D’ALBA DOC PUNTA 2013

Freschezza e vivacità. L'età delle viti, circa 60 anni, caratterizza tutta la complessità del vino. Acidità più che bilanciata, dona carattere deciso ma gentile e quella vena che colpisce da subito. Frutti di bosco, prugna e mora. Un anno in barriques di secondo passaggio. Spezie dolci. La Barbera è femmina.
Zona di produzione: Varietà: Denominazione: Superficie vigneto: Esposizione ed altitudine: Terreno: Sistema di allevamento: Età media delle viti: Vasche di fermentazione: Vinificazione: Affinamento: Produzione media:
Castiglione Falletto Barbera 100 % D.O.C. 0,9 ettari Sud-Ovest, 250 m s.l.m. Calcareo argilloso Guyot, 4.600 piante per ettaro 60 anni Rotofermentatori 15 giorni, 29 °C 14 mesi in barrique 6.700 bottiglie
Quick View

DOLCETTO D’ALBA DOC BRICCO DELL’ORIOLO 2015

Un Dolcetto da un vigneto singolo situato in una delle migliori zone della regione per questa varietà: Montelupo Albese. Colore intenso, frutta rossa, mora, mirtillo, rosa, spezie dolci, forti sapori fruttati e floreali che persistono a lungo. Aromatico e minerale. Ideale da bere giovane, ma data la sua complessità anche dopo 3-4 anni. Affinato esclusivamente in acciaio per esaltarne l'attrattiva freschezza.
Zona di produzione: Varietà: Denominazione: Superficie vigneto: Esposizione ed altitudine: Terreno: Sistema di allevamento: Età media delle viti: Vasche di fermentazione: Vinificazione: Affinamento: Produzione media:
Montelupo Albese Dolcetto 100 % D.O.C. 2,1 ettari Sud, 600 m s.l.m. Calcareo tendente al sabbioso Guyot, 4.400 piante per ettaro 45 anni Rotofermentatori 7 giorni, 27 °C Acciaio inox 15.600 bottiglie
Quick View

BAROLO DOCG SAN ROCCO 2012

Un corazziere. Carnoso, estremamente focalizzato. Qui Serralunga è presente con segni di liquirizia, spezie e frutti neri. Ciliegia, ribes e mirtillo si fondono insieme armoniosamente. Vellutato e dolcemente maturo, con tannini splendidamente integrati. Il San Rocco dona un'impressione di grande potere, austerità, con un incredibile potenziale di affinamento in bottiglia. Complessità pura. Un carattere forte. Monumentale.
Zona di produzione: Varietà: Denominazione: Superficie vigneto: Esposizione ed altitudine: Terreno: Sistema di allevamento: Età media delle viti: Vasche di fermentazione: Vinificazione: Affinamento: Produzione media:
Serralunga d'Alba Nebbiolo 100 % D.O.C.G. 1,5 ettari Sud, 330 m s.l.m. Argilloso e calcareo Guyot, 4.500 piante per ettaro 55 anni Rotofermentatori 22 giorni, 31 °C 24 mesi in barrique 6.400 bottiglie, 520 magnum, 60 doppi magnum
Quick View

LANGHE DOC FREISA 2015

VIGNETO: Freisa 100 %    Mappale n° 3 Part. n° 204p. Mappale n° 4 Part. n° 161.   ha: 0.52 Giacitura: collina    Esposizione: Sud-Est, Sud, Sud-Ovest    n° di viti: 2660 Produzione media: 3500 bottiglie OPERAZIONI IN VIGNETO: potatura a Gujot con capo a frutto di 5 gemme. Inerbimento spontaneo totale. Interventi di idrossido di rame (contro peronospora) e zolfo di cava in polvere (contro oidio). Nessun trattamento con insetticidi, acaricidi o altri prodotti chimici di sintesi.     N° 1 diradamenti grappoli all’invaiatura (seconda-terza decade di Agosto). Vendemmia (manuale): dall’ 1 al 28 di Ottobre OPERAZIONI DI CANTINA: diraspatura delle uve, fermentazione a temperatura controllata a 29° C massimo, macerazione a cappello semisommerso con follature in vasche orizzontali per 3-5 giorni secondo l’annata. Invecchiamento 12-15 mesi secondo l’annata, in botti di rovere di Slavonia da 30 HL e affinamento di almeno 6 mesi in bottiglia coricata. ABBINAMENTI GASTRONOMICI: Trova la migliore collocazione a tavola, con antipasti di prosciutto, insaccati, carne cruda all’albese e vitello tonnato, con i primi di pasta e pizza, con secondi di carne rossa in generale, con formaggi a grana dura o  stagionati. VAI ALLA SCHEDA DELLA CANTINA
Quick View

Cinzia Vino da Tavola

Zona di produzione: Nord - Piemonte, 4.500-5.000 ceppi per etttaro Altitudine: 280-350 m s.l.m. Esposizione: Sud - Sud-Ovest Vitigni: 95% Nebbiolo e 5% Bonarda e Vespolina Resa per ettaro: max. 90 q/Ha Allevamento: Guyot semplice Terreni: roccioso, ricco di sali minerali di ferro che conferiscono il tipico colore rossiccio al terreno Clima: tipico clima dell’area pedemontana: mite rispetto a quello della pianura che grazie all’inversione termica permette di avere una distribuzione delle precipitazioni piovose sia in primavera, sia in autunno ed una ventilazione del vigneto. Le rare precipitazioni nevose rallentano il processo di sedimentazione del terreno Vendemmia: prima decade di ottobre Vinificazione: in serbatoi di acciaio inox per 10-12 giorni a temperatura controllata, rimane in acciaio per almeno 12-18 mesi e poi viene messo in bottiglia Caratteristiche organolettiche: colore rosso rubino, gradevole, con sfumature minerali supportate da viola e liquirizia e finale di rosa. In bocca è fresco, piacevole, equilibrato e persistente Abbinamenti: antipasti, pasta, piatti a base di carne, formaggi semplici Temperatura di servizio: 18/20° C Durata: da bere preferibilmente giovane Alcol: 12.5%Vol. Acidità: 5.5 g/L. Residuo zuccherino: 1.1 g/L. VAI ALLA SCHEDA DELLA CANTINA
Back to top