Navigation
Account

Guida Vini

Torna alla Pagina Precedente
Scheda Tecnica

Informazioni aggiuntive

Annata

2012

Colore

Denominazione

BAROLO DOCG

Gradazione

14,5

Tipo di Uva

nebbiolo 100%

Tipologia

Fermo

Zuccheri

Secco

Recensioni (1)

1 recensioni per BAROLO DOCG MARGHERIA 2012

  1. Valutato 5 su 5

    Beppe

Lascia la tua recensione:

Vini Correlati

Quick View

Gattinara DOCG RISERVA

Zona di produzione: Nord - Piemonte, 3.500-5.000 ceppi per etttaro Altitudine: 320-420 m s.l.m. Esposizione: Sud - Sud-Ovest Vitigni: 100% Nebbiolo Resa per ettaro: max. 65 q/Ha Allevamento: Guyot semplice Terreni: roccioso, ricco di sali minerali di ferro che conferiscono il tipico colore rossiccio al terreno Clima: tipico clima dell’area pedemontana: mite rispetto a quello della pianura che grazie all’inversione termica permette di avere una distribuzione delle precipitazioni piovose sia in primavera, sia in autunno ed una ventilazione del vigneto. Le rare precipitazioni nevose rallentano il processo di sedimentazione del terreno Vendemmia: prima decade di ottobre Vinificazione: in serbatoi di acciaio inox per circa 15 giorni a temperatura controllata, con affinamento di 4 anni, di cui 3 anni in botti di Rovere di Slavonia e una piccola percentuale con affinamento in legni più piccoli. Affinamento in bottiglia di 8 mesi Caratteristiche organolettiche: vino prodotto solo nelle migliori annate. Colore granato intenso, all’olfatto evidenzia delicati sentori speziati, dominati da una netta e forte mineralità; ricorda la ciliegia, la rosa e la liquirizia. Gradevolmente tannico, fresco e persistente Abbinamenti: piatti saporiti a base di carne, selvaggina e formaggi stagionati Temperatura di servizio: 18/20° C Durata: oltre 15 anni, se conservato adeguatamente Alcol: 13.5%Vol. Acidità: 5.8 g/L. Residuo zuccherino: 1.3 g/L. VAI ALLA SCHEDA DELLA CANTINA
Quick View

BAROLO DOCG BRICCO FIASCO 2012

Dalla sommità di questa ripida e calda collina di Castiglione Falletto, il primo Cru vinificato separatamente. Cru storico, prodotto dal 1978. Un valore unico per la famiglia. Armonia ed eleganza superlative: l'età delle viti, 65 anni in media, dona aspetti indescrivibili. Fiori e frutti avvolgenti, senza fine. Il Bricco Fiasco ® mostra perfettamente la radiante personalità di Castiglione. Estremamente profumato, floreale, con un cuore di frutta rossa. Ricco e caldo, intensamente fresco. Tannini maturi.
Zona di produzione: Varietà: Denominazione: Superficie vigneto: Esposizione ed altitudine: Terreno: Sistema di allevamento: Età media delle viti: Vasche di fermentazione: Vinificazione: Affinamento: Produzione media:
Castiglione Falletto Nebbiolo 100 % D.O.C.G. 1,5 ettari Sud, 250 m s.l.m. Bianco calcareo Guyot, 4.400 piante per ettaro 65 anni Rotofermentatori 22 giorni, 31 °C 24 mesi in barrique 6.800 bottiglie, 520 magnum, 60 doppi magnum
Quick View

BAROLO DOCG riserva BRICCO BOSCHIS vigna SAN GIUSEPPE 2011

VIGNETO: vigna SAN GIUSEPPE cru BRICCO BOSCHIS (nebbiolo da Barolo 100%) Map.3 Part. n° 131, 134, 234, 276, 244, 258.    ha: 3.78   Giacitura: collina Esposizione: Sud-Ovest    n° di viti: 18.889     Prod. Selezionata: 13333 bts+                 2000 Magnum e 750 Doppi Magnum OPERAZIONI IN VIGNETO:  potatura a Gujot con capo a frutto di 8-10 gemme. Inerbimento spontaneo totale. Interventi di solfato e ossido di rame (contro peronospora) e zolfo di cava in polvere (contro oidio). Nessun trattamento con insetticidi, acaricidi o altri prodotti chimici di sintesi (tranne n°1 trattamento obbligatorio come da D.M.31.05.2000 “Misure per la lotta obbligatoria contro la Flavescenza dorata”). N° 2 diradamenti grappoli: all’invaiatura (seconda-terza decade di Agosto) e in pre-vendemmia. Vendemmia (manuale): dal 2 al 28 di Ottobre. OPERAZIONI DI CANTINA: diraspatura delle uve, fermentazione a temperatura controllata a 29° C massimo, macerazione a cappello semisommerso con follature in vasche orizzontali per 20-35 giorni secondo l’annata. Invecchiamento 4-5 anni secondo l’annata, in botti di rovere di Slavonia da 20-30-50-80-100 HL e almeno 6 mesi di affinamento in bottiglia coricata. ABBINAMENTI GASTRONOMICI: antipasti di prosciutto, insaccati, carne cruda all’albese e vitello tonnato, con secondi di carne rossa in generale, crostacei crudi e cotti, tonno, pesci e carni bianche grigliate, con formaggi a grana dura o stagionati, dolci al cioccolato o da solo da meditazione.       VAI ALLA SCHEDA DELLA CANTINA
Quick View

BAROLO DOCG SAN ROCCO 2012

Un corazziere. Carnoso, estremamente focalizzato. Qui Serralunga è presente con segni di liquirizia, spezie e frutti neri. Ciliegia, ribes e mirtillo si fondono insieme armoniosamente. Vellutato e dolcemente maturo, con tannini splendidamente integrati. Il San Rocco dona un'impressione di grande potere, austerità, con un incredibile potenziale di affinamento in bottiglia. Complessità pura. Un carattere forte. Monumentale.
Zona di produzione: Varietà: Denominazione: Superficie vigneto: Esposizione ed altitudine: Terreno: Sistema di allevamento: Età media delle viti: Vasche di fermentazione: Vinificazione: Affinamento: Produzione media:
Serralunga d'Alba Nebbiolo 100 % D.O.C.G. 1,5 ettari Sud, 330 m s.l.m. Argilloso e calcareo Guyot, 4.500 piante per ettaro 55 anni Rotofermentatori 22 giorni, 31 °C 24 mesi in barrique 6.400 bottiglie, 520 magnum, 60 doppi magnum
Quick View

Barbaresco DOCG Gallina 2014 Vigneto L’Ciaciaret

Vigneti: L’Ciaciaret - Comune di Neive Vitigno: Nebbiolo Vinificazione: Vendemmia manuale intorno al 10 di ottobre. Fermentazione con macerazione tradizionale di circa 14 giorni. Maturazione di almeno 24 mesi in fusti di rovere francese. Affinamento in bottiglia. Epoca di beva: Da 3 a 10 anni, le annate migliori possono riservare piacevoli sorprese anche ben oltre i 10 anni. Temperatura di servizio: 18-20 °C
Il Barbaresco Gallina vigneto L’Ciaciaret si abbina ai piatti della cucina di Langa come a quella internazionale. In particolare, si esprime al meglio con gli arrosti, i brasati, la selvaggina e i formaggi stagionati. VAI ALLA SCHEDA DELLA CANTINA
Quick View

DOLCETTO d’ALBA vigna SCOT 2016

VIGNETO: SCOT Dolcetto 100 % Mappale n° 3 Part. n° 174, 175, 177.   ha: 2.31 Giacitura: collina    Esposizione: Est Sud-Est    Anno medio d’impianto: 1979  n° di viti: 11.508     Produzione media: 16900 bottiglie OPERAZIONI IN VIGNETO: potatura a Gujot con capo a frutto di 5 gemme. Inerbimento spontaneo totale. Interventi di solfato e ossido di rame (contro peronospora) e zolfo di cava in polvere (contro oidio). Nessun trattamento con insetticidi, acaricidi o altri prodotti chimici di sintesi. N° 1 diradamenti grappoli all’invaiatura (seconda-terza decade di Agosto). Vendemmia (manuale): dal 12 al 28 di Settembre OPERAZIONI DI CANTINA: diraspatura delle uve, fermentazione a temperatura controllata a 25° C massimo, macerazione a cappello semisommerso con follature in vasche orizzontali per 3 giorni. Affinamento di 8 mesi in vasche di cemento e 3 mesi in bottiglia coricata. ABBINAMENTI GASTRONOMICI: trova la migliore collocazione a tavola, con antipasti di prosciutto, insaccati, carne cruda all’albese e vitello tonnato, con i primi di pasta e pizza, con secondi di carne rossa in generale, con formaggi a grana dura o  stagionati. VAI ALLA SCHEDA DELLA CANTINA
Quick View

Barbera d’Alba DOC 2015 L’Amorosa

Vigneti: Comune di Neive Vitigno: Barbera Vinificazione: Vendemmia manuale tra fine settembre e inizio ottobre. Fermentazione tradizionale con macerazione di circa 8 giorni a temperatura di circa 24°C. Maturazione di 6 mesi vasca d’acciaio Epoca di beva: Da apprezzarsi giovane o mediamente invecchiato fino a 36-48 mesi dalla vendemmia. Temperatura di servizio: 16 °C Antipasti delicati, torte salate, primi piatti, carni bianche e formaggi di media stagionatura. VAI ALLA SCHEDA DELLA CANTINA
Quick View

DOLCETTO D’ALBA DOC BRICCO DELL’ORIOLO 2015

Un Dolcetto da un vigneto singolo situato in una delle migliori zone della regione per questa varietà: Montelupo Albese. Colore intenso, frutta rossa, mora, mirtillo, rosa, spezie dolci, forti sapori fruttati e floreali che persistono a lungo. Aromatico e minerale. Ideale da bere giovane, ma data la sua complessità anche dopo 3-4 anni. Affinato esclusivamente in acciaio per esaltarne l'attrattiva freschezza.
Zona di produzione: Varietà: Denominazione: Superficie vigneto: Esposizione ed altitudine: Terreno: Sistema di allevamento: Età media delle viti: Vasche di fermentazione: Vinificazione: Affinamento: Produzione media:
Montelupo Albese Dolcetto 100 % D.O.C. 2,1 ettari Sud, 600 m s.l.m. Calcareo tendente al sabbioso Guyot, 4.400 piante per ettaro 45 anni Rotofermentatori 7 giorni, 27 °C Acciaio inox 15.600 bottiglie
Quick View

Barolo DOCG 2013

Vigneti: Comune di La Morra e Monforte Vitigno: Nebbiolo Vinificazione: Vendemmia manuale nella seconda metà di ottobre. Fermentazione e macerazione tradizionali di 14-16 giorni con follature e rimontaggi. Maturazione di circa 30 mesi in botti e fusti di rovere francese e almeno 6 mesi di affinamento in bottiglia. Epoca di beva: Da 4 a 12 anni dalla vendemmia, ma le annate migliori possono riservare piacevoli sorprese anche ben oltre i 12 anni. Temperatura di servizio: 18-20 °C Primi piatti a base di pasta all’uovo, selvaggina, arrosti, brasati e formaggi di lunga stagionatura. VAI ALLA SCHEDA DELLA CANTINA
Quick View

Nebolè Metodo Classico

  • Vitigno: Nebbiolo 100%
  • Comune: Gattinara
  • Vigneti: diversi a Gattinara
  • Vendemmia: metà settembre, manuale, solo le punte dei grappoli
  • Terreno: roccioso-granito, porfido,ferro
  • Vinificazione: Metodo Classico, extra brut
  • Produzione Limitata: 1950 bottiglie
VAI ALLA SCHEDA DELLA CANTINA
Back to top